Cosa è Java.
Java è il nome commerciale di un linguaggio di programmazione Object Oriented sviluppato a partire dall'inizio degli anni 90 del secolo scorso scorso dalla Sun Microsystems, poi acquisita da Oracle, nel 2010.

Mentre scrivo questa “pillola”, Java è alla versione 11: tra le varie migliorie vorrei porre l’attenzione sui Generics (template del linguaggio C++), Lambda, Variable Arguments e altro ancora.

Java è stato progettato per poter essere implementato su una grande varietà di architetture e dispositivi, la grande peculiarità di questo linguaggio di programmazione è essere indipendente dalla macchina e dal sistema operativo su cui è eseguito, per essere precisi, si può affermare che Java è molto più simile ad una “piattaforma”, infatti può funzionare su:

  • computer
  • mainframe
  • telefoni cellulari
  • smartphone
  • tablet
  • smart card
  • set-top box (o STB)
  • equipaggiamento elettronico di veicoli
  • web server

Questo è possibile perché le applicazioni Java non sono eseguite direttamente dalla macchina, bensì da un “livello” intermedio: la Java Virtual Machine (JVM).

I programmi scritti in Java hanno due fasi la prima è la compilazione per ottenere il bytecode, di seguito il bytecode viene eseguito sulla Java Virtual Machine.

In questo caso, il bytecode è indipendente dall'architettura della macchina pur essendo un linguaggio a basso livello (simile ad un assembler), poiché viene eseguito dalla Java Virtual Machine, per cui, si può affermare che Java fornisce un livello di astrazione tale che permette alle applicazioni di essere interamente indipendenti dal sistema hardware su cui esse saranno eseguite.